Come

IL SENSO DELLA RACCOLTA

Tanti piccoli frammenti di storie, per pensare, formarsi, conoscere, immaginare.
Il sito si presenta come uno scaffale aperto e in continuo allestimento che raccoglie storie vere di persone normali in situazioni particolari o addirittura estreme, narrate in prima persona. Storie comuni e straordinarie, perché nella normalità c’è sempre l’impensabile e quanto più ci si allontana dal proprio centro, dalle proprie esperienze e dal modo abituale di vedere e interpretare il mondo circostante, tanto più si trovano modi inediti e sorprendenti per comprenderlo.
La proposta del sito si rivolge a un pubblico vasto anche solo per il gusto di viaggiare nell’immenso universo dell’esperienza umana.
Per docenti dei diversi ordini e gradi, per studiosi delle scienze umane e altre discipline, per ricercatrici e ricercatori il contenuto del sito può essere di ispirazione per molteplici attività di formazione, ricerca, approfondimento.
Ogni frammento si presenta attraverso linguaggi diversi, a volte incrociati: audio, video, testo scritto, immagine. La scelta dei frammenti pubblicati è dettata dalla disponibilità delle persone e dei materiali documentali messi a disposizione dagli archivi di ABCittà.

MODALITÀ DI UTILIZZO

Ogni frammento è catalogato attraverso alcuni tag che guidano la ricerca e aiutano nella scelta dei materiali da consultare. I visitatori e le visitatrici possono attingere liberamente dagli scaffali di pilloledistorie.it.
Nella sezione storie è possibile accedere a una selezione di storie, per accedere a tutto l’archivio basta compilare il form.
È inoltre possibile entrare in contatto con lo staff di ABCittà scrivendo a abcitta@abcitta.org

3 + 1 =

Finto da chiudere

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Carcere
i detenuti e le detenute, la detenzione, i luoghi e i percorsi di cambiamento possibili o negati nel luogo più separato della nostra società
Migrazione
il prima, il durante e il dopo; la migrazione come processo di trasformazione e come volano di aspirazioni e di frustrazioni, di riconoscimenti e di stigma
Generazioni
distanti o vicine? Incontro o scontro? In dialogo o non comunicanti? Le specificità delle diverse fasce d’età come chiave di lettura sociale e relazionale
Follia
cose dell’altro mondo, un universo tanto trasversale, quanto incomprensibile ai più; visioni e sofferenze della salute mentale che hanno bisogno di essere capite dall’interno
Femminile
è un modo di guardare il mondo, non una categoria stereotipata; la metà del cielo che propone delle caratteristiche archetipiche utili a tutti

I frammenti di storie raccolti in questo sito provengono da progetti diversi di ABCittà sviluppati attraverso alcuni strumenti, tra cui ALL – ABCittà Living Library e TWC – The Witness Circle e Narrazioni Video.

Questi strumenti hanno ognuno una finalità specifica, certamente tutti mirano a promuovere sensibilità su temi difficili a livello sociale. In ogni caso hanno richiesto e richiedono costantemente di ascoltare e accogliere storie di persone e lavorare su di esse. La ricchezza di questo materiale autobiografico, custodito negli archivi di anni di lavoro, filtrato e libero da riferimenti personali e di contesto ha suggerito la nascita di pilloledistorie.it

 

Per approfondire gli strumenti

  • ALL – ABCittà Living Library è un modello indipendente di Biblioteca Vivente, strumento di animazione sociale, sviluppato da ABCittà. Si basa su tre dimensioni (interculturale, partecipativa e funzionale) bibliotecavivente.org 
  • TWC – The Witness Circle è un format di strumento di carattere educativo ideato da ABCittà durante la pandemia covid per promuovere lo sguardo interrogativo di fronte a storie particolari di alcune persone.
  • Narrazioni Video è un format ideato da ABCittà per descrivere situazioni specifiche (nato per narrare i contesti detentivi), si basa su tre principi narrativi (autobiografico, plurale, dialogico).